Database citazionali PDF Stampa E-mail
Bibliometria - Bibliometria

Database citazionali

L'analisi bibliometrica quantitativa utilizza strumenti di valutazione della ricerca basati sull'analisi delle citazioni (repertori di citazioni - citation indexes) per la costruzione degli indicatori bibliometrici più diffusi per misurare l'impatto di autori e riviste scientifiche: Impact Factor (IF) e H-Index (Indice di Hirsch).

Principali database citazionali

  • Web of Science (WOS) (accesso riservato agli utenti dell'Università della Tuscia)
    Prodotto dall'Institute of Scientific Information (ISI) e pubblicato da Thomson Reuters.
    Il database citazionale è suddiviso in sezioni disciplinari con copertura dal 1990 ad oggi:
    Science Citation Index Expanded, Social Science Citation Index, Arts and Humanities Citation Index.
    Strumento di valutazione basato sull'analisi delle citazioni, WOS permette di calcolare gli indici citazionali degli autori, cioè quante volte un autore è stato citato (citation index), e di calcolare l'H-index.

  • Scopus (accesso riservato agli utenti dell'Università della Tuscia)
    Prodotto dall'editore Elsevier fornisce l'accesso ad una vasta collezione di abstracts e citazioni nell'ambito delle scienze pure e applicate, della medicina, delle scienze sociali e umanistiche. La copertura dell'indice citazionale va dal 1996 ad oggi. Strumento di valutazione basato come WOS sull'analisi delle citazioni, Scopus consente di calcolare l'H-Index e di effettuare l'analisi citazionale degli autori e delle relative pubblicazioni attraverso il Citation Tracker.

  • Google Scholar (accesso libero)
    Motore di Google per le ricerche accademiche e per il conteggio delle citazioni ad accesso gratuito.
    Consente di effettuare l'analisi citazionale di autori e pubblicazioni e di calcolare l'H-Index con l'ausilio di specifici strumenti anch'essi ad accesso gratuito (Publish or Perish, scHolar INDEX) in grado di interrogare gli archivi bibliografici presenti al suo interno.

  • Journal Citation Reports (accesso riservato agli utenti dell'Università della Tuscia)
    Prodotto dall'Institute of Scientific Information (ISI) e pubblicato da Thomson Reuters.
    JCR è uno strumento per la valutazione e la comparazione delle riviste basato sull'analisi delle citazioni ed è disponibile in due edizioni, Science Edition e Social Sciences Edition.
    Consente di calcolare tre fattori di impatto relativi alle riviste: l'
    Impact Factor, l'Immediacy index e il Cited/Citing Half-life.

 
SBA Unitus
bayan masoz istanbul porno izle black porn porno izle porno has casa porno sirinevler escort antalya escort